martedì 30 aprile 2013

292 cavalli e un cavaliere

Fortunatamente questa mattina Civati ci fa sapere che non è solo, perchè invece ieri, prendendo atto che alla camera solo il nostro affezionatissimo esprimeva dissenso tra le file del pd al governo Letta mi è venuta in mente una vecchia pubblicità della Lancia

292 cavalli e un cavaliere... che per fortuna questa volta viene da Monza e non da Arcore.

sabato 27 aprile 2013

Il governo della Kasta a lascia o raddoppia

 
Questo che domani giurerà è il governo della kasta (con la kappa).
Non trovando(non cercando abbastanza) soluzioni diverse hanno fatto il governissimo...
Si sono trovati di fronte ad un lascia o raddoppia (ovviamente sulla nostra pelle) ed hanno scelto di raddoppiare, hanno scelto, a loro modo di vedere, il meglio possibile (o il meno peggio).
Il raddoppio, cioè una positiva riuscita di questo governo potrà riportare fiducia nella politica in genere e terrà ancora in piedi la situazione politica esistente (ahi ahi ahi).
Un fallimento o un effetto alla governo Monti spazzerebbe via l'attuale classe politica, a favore di nuove leve, grillismo e compagnia bella...
Se non ci fosse di mezzo l'esistenza del Paese non saprei per chi tifare...
anzi come il concorrente di Mike Bongiorno rispondo "Non lo so"

Le rane chiesero un re

Ve la ricordate quella favola di Fedro che parla del re delle rane?
Evidentemente i pentastellati non la ricordavano bene quando Zeus gli propose il primo Re

e così come in maniera profetica si diceva si passa "dal faremo, diremo all' avremmo potuto fare, avremmo potuto provarci"
E le stolte rane si beccano pure il Re Serpente, che onestamente se li è magnati a mozzichi...
e mo prendetevi berlusconi.

venerdì 26 aprile 2013

Non ve lo siete votato manco voi


I giudizi su questo incontro sono stati pressochè univoci, pare che Letta abbia dato una lezione a questi del m5s... tutto inutile.
Di come si sia arrivati a questo punto ci sono diverse ricostruzioni, ed io che non sono lì in mezzo ai deputati non so dire sui perchè e sui per come...
Una cosa è certa ad un certo punto Letta ha chiesto perchè gli onorevoli del m5s non avessero votato Prodi (min.32.30) e (min.34.20),  Letta su questo punto deve ringraziare solo l'inettitudine totale di Crimi Lombardi & co, perchè se ci fossi stato io lì, a questa domanda avrei risposto : " MA SE NON VE LO SIETE VOTATO MANCO VOI!!!"
Il problema sono i 101 traditori... e basta di chiamarli franchi tiratori che li fa sembrare nobili.

giovedì 25 aprile 2013

Pippo se ti cacciano noi non ce ne andiamo in Australia.

 
 
Pippo se ti cacciano noi non ce ne andiamo in Australia...

Brutta, addio!

Questa sinistra che fa il governissimo è brutta e al prossimo congresso dobbiamo dirle addio e lavorare per un nuovo partito democratico, dunque Brutta addio! proprio nel giorno della Liberazione mi vengono in mente queste parole altro che Bella Ciao.

domenica 21 aprile 2013

Il golpe dei goonies


Non sono affatto contento della scelta di eleggere napolitano ma chi grida al golpe è un idiota senza cervello e senza nessun rudimento costituzionale. il golpe lo avete preso in testa quando siete caduti da piccoli tipo quel personaggio dei goonies che voleva essere superman...

giovedì 18 aprile 2013

Un'offerta che non si poteva rifiutare.

Potevamo avere un cantante alla Presidenza della Repubblica bravo come Stefano "Johnny Fontane" Rodotà , Grillo ci aveva fatto un'offerta che non si può rifiutare... e invece


forse sarebbe stato meglio mandarci Luca Brasi...

sabato 13 aprile 2013

Il colpo di Bersani

In queste ore il segretario del partito democratico dovrebbe a mio modesto avviso segnare un punto importante per una possibile convergenza col m5s, per valutare cosa pensa sul serio la base grillina su una possibile alleanza.
Ora che la rosa grillina per il Quirinale è nota, Bersani dovrebbe indicare, con una pubblica dichiarazione, quali di questi nomi sarebbero certamente votati anche dal pd, per valutare quanti cittadini attivi del m5s darebbero il loro voto in sintonia con quello del partito democratico... anche senza tale dichiarazione è chiaro quali siano i nomi tra i dieci graditi al pd ma una dichiarazione pubblica sarebbe un passo in più che potrebbe insinuare quello stesso positivo imbarazzo che creò il nome di Grasso alla Presidenza del Senato, questa volta però nella base Grillina e non tra i Senatori del M5s.
Un nome fatto dal Pd inoltre genererebbe nell'internauta grillino la sana ambizione di scegliere effettivamente chi poi andrà a ricoprire la prima carica dello stato.

Oltre il recinto della ragione del governissimo...

Nell'alto mare aperto della politica non ci sono lupi di mare per andare oltre il recinto della ragione...
E nelle esplorazioni in tutte le direzioni è  importantissimo sapere quale sia la nostra Itaca.
Che poi un viaggio a cosa serve se non si ritorna cambiati? No al governissimo si ad un governo di cambiamento...

Bersani e il pallone d'oro

Si è parlato nelle scorse ore della possibilità di Bersani come Presidente della Repubblica, mah... sarebbe come vincere il pallone d'oro avendo perso la Champions league... bello per carità, ma non è la stessa cosa.