sabato 30 marzo 2013

IL PRESIDENTOCCHIO


Credo che il m5s sia stato preso un pò in contropiede(leggo di dichiarazioni esultanti) i nomi proposti per i "gruppi ristretti" da Napolitano sono a mio avviso brutti, la mossa del Presidente della Repubblica è però astuta e alla fine credo che strategicamente possa un pò nuocere al m5s perchè limita le possibilità di gridare all'inciucio... nomi comunque brutti, non in senso tecnico per carità ma più che altro come messaggio...Staremo a vedere.
 Un'altra domanda comunque è fondamentale, a chi darà l'incarico? resta il pre-incarico? mah... CHE PAPOCCHIO



mancare l'appuntamento con la storia... se me lo dicevi prima!!!


L'errore fatto dal m5s negli ultimi giorni, di non proporre un nome per il governo, sarà pagato per anni e anni da tutta la nazione... solo lo strappo di bertinotti al primo governo prodi può essere paragonato ad una simile cagata... se come scriveva Lenin, L'Estremismo è una malattia infantile del comunismo, lo sarà probabilmente anche del pentastellismo.

p.s. ieri è morto Jannacci, e tanti elettori del m5s avranno detto pensando al loro capo-megafono: " Se me lo dicevi prima".

venerdì 29 marzo 2013

Il fascino dell'insulto

 Oggi e negli scorsi giorni ho fatto un esperimento, ho insultato dalla mia bacheca facebook non solo Beppe Grillo ma tutti gli elettori del m5s. 
Questa pratica ha sortito diversi effetti: la sacrosanta indifferenza di alcuni, l' approvazione di altri, qualcuno mi ha contattato con messaggi privati per esprimere dissenso, altri quasi mi hanno fatto tenerezza domandandosi il perché di questo comportamento, qualcuno cercava di rispondere a tono dimenticando che sono un guitto e che con me non attacca, qualcuno come K....k... forse perché un pò permaloso(e già la k nel nome testimonia che qualcosa non va) mi ha cancellato dagli amici... insomma l' insulto a cosa serve? si può andare avanti in questa maniera? Bisognerebbe riflettere sull' importanza delle parole e sulla profondità dei concetti che vogliamo esprimere. Dunque rispetto per tutti, in primis per chi rappresenta milioni di elettori, che non é un cadavere e né uno zombie e tantomeno un padre puttaniere ma un uomo di grande dignità. 
Il dialogo é l' unica via democratica. 
W PEPPE.

p.s. L'insulto per la precisione era ESCREMENTI.

venerdì 22 marzo 2013

Il capitano Smollet e long Jhon Grillo

In base allo scenario che avevamo tratteggiato qui, ora è arrivato il momento che il nostro capitano incontri il capo dei Pirati Long Jhon Grillo

con tutta la nostra dignità e senza paura della macchia nera.

lunedì 18 marzo 2013

L'isola del tesoro e i giri di chiglia.


Avevo già parlato in un altro post della questione isola del tesoro e di stare molto attenti a non farci consegnare la  macchia nera.
Ebbene le cose si sono incanalate già su un sentiero positivo, insomma abbiamo una mappa del tesoro , ma avere una mappa, per quanto autentica, non vorrà dire mettere le mani sul leggendario tesoro del capitano Flint, onestamente non credo che Bersani riceverà la fiducia nonostante le peripezie del nostro affezionatissimo Jim Hawkins, la strada come andiamo ripetendo è stretta, e lo credo bene che sia complicato altrimenti col cavolo che Robert Luis Stevenson ci scriveva il libro...
Credo che si procederà in verità come sulle montagne russe o per rimanere in tema con qualche giro di chiglia, mi spiego, con l'elezione del Presidente del Senato e la vicenda dell'ammutinamento di qualche mozzo Grillino abbiamo raggiunto un ottimo risultato che ci ha portato in alto,  a questo punto però Long Jhon Grillo si farà sentire in maniera dura con la sua ciurma (proprio come sta succedendo in questi giorni) e credo dunque che nessuno del M5S voterà la fiducia al capitano Smollet Bersani, qui ci sarà dunque un nuovo picco negativo... 
Si aprirà quindi una fase nuova nella quale tutto il Paese scaricherà in qualche modo la responsabilità sui cittadini del M5S, ai quali, successivamente, non si prospetterà un invito a pranzo con un governissimo pd-pdl, ci sarà piuttosto un incarico ad una personalità di alto profilo ben vista anche nelle taverne marinare del porto di Genova (sul modello Boldrini-Grasso), si riproporranno gli 8 punti rincarando la dose sulla questione rimborsi elettorali (da qualche parte si dovrà cedere un qualcosa in più, sigh!) la pressione sui grillini a quel punto sarà al massimo e si potrà fare breccia nel fortino dei pirati.
"A che ci serve un tuono, noi vogliamo del Rhum"

Ah, per la cronaca, abbiamo pure Ben Gunn !!!



domenica 17 marzo 2013

al semaforo


Ieri mattina ero piuttosto giù di morale, riflettevo sui primi giorni di questa nuova legislatura, una scena più delle altre mi aveva turbato molto, vedere che i nostri giovani parlamentari ragazzi e ragazze davvero onorevoli, avevano avuto una scarsissima considerazione, anzi avvicinati da cronisti e fotografi gli veniva chiesto se fossero grillini, una volta dichiarato di essere deputati e senatori del pd, puntualmente venivano ignorati con sufficienza...ma come, pensavo, abbiamo fatto le primarie per i parlamentari, abbiamo cambiato così tanto la nostra rappresentanza parlamentare e si parla solo di beppe gillo e dell' apriscatole e se invece ci si riferisce a noi si pensa solo a D'alema e agli inciuci? Mentre "fantasticavo stu pinsiero" in macchina mestamente ero fermo ad un semaforo e mi sono accorto che guadagnava molti più soldi il ragazzo che faceva il giocoliere e poco o niente ed insulti quello che invece lavava il parabrezza delle auto "eh la vita é accussì in cap'a me pinsava". Poi però il mio umore é cambiato, tornato a casa apprendevo che il centrosinistra avrebbe proposto come presidenti di camera e senato la Boldrini e Grasso, due candidati non passati per le primarie ma proposti alla presidenza proprio da quei giovani che tutti noi abbiamo voluto con forza. Civati, Orfini e altri sono stati i protagonisti di questo cambiamento e senza fumose strategie il cambiamento é arrivato e di colpo i nostri bistrattati giovani ci sono sembrati campioni delle aule parlamentari in confronto ai senatori grillini chiusi in riunioni dai toni accesi sottoposti ad uno stress che li ha portati ai limiti delle lacrime.
In un momento é sembrato che si chiudesse una pagina lunga venti anni, i due presidenti eletti con due magnifici discorsi che ci hanno riempito il cuore.
Magari non succederà più nulla e per il governo rimane comunque molto dura ma di sicuro qualcosa é cambiato, ieri é come se si fosse celebrata una puntata pilota del congresso dal quale usciranno nuove voci a guidare il partito.
alla fine della giornata un mio caro amico e coinquilino ai tempi dell' università che non ha votato il partito democratico mi ha scritto questo messaggio:
" Sono contento per l'Italia in generale, ma nello specifico sono molto felice per te e per tutti i giovani militanti del PD che sostieni. Non ne posso più di qualunquisti ignoranti e inadeguati che continuano a gridare frasi senza senso. Tutti a casa un cazzo, ci sono tanti giovani illuminati che restituiranno ai partiti la dignità che meritano. Andassero a fare in culo loro e i meet up. La Costituzione è na cosa meravigliosa e senza il m5s casaleggio e i tifosi pecoroni grillisti non sarei riuscito ad apprezzare fino in fondo neanche io il valore di strutture politiche organizzate con sistemi democratici" 
un pò ruvido certo, ma é un voto guadagnato, nella giornata di ieri abbiamo guadagnato tanto agli occhi di tutti coloro i quali hanno a cuore il bene del Paese.

lunedì 11 marzo 2013

Novembre - l'isola del tesoro


Spero vivamente che un qualche governo si faccia e che, in qualche modo, non so quale, si arrivi ad elezioni successivamente al congresso del Pd.
Andare ad elezioni prima del congresso sarebbe una vera e propria iattura.
Ipotizzo uno scenario, ahimè altamente probabile nel qual caso si andasse ad elezioni a giugno:

Problema n.1 chi sarà il nostro candidato premier? si deroga di nuovo e si fanno primarie? (giusto! oppure no? boh!).
Diciamo che "non si può fermare il vento con le mani" e si va a primarie.
 A questo punto si apre il problema n. 2, diamo per scontato che un candidato sia Matteo Renzi, l'altro chissà,  si parla, probabilmente a torto, di Barca, fatto sta che il competitor del sindaco di Firenze sarà in ogni caso visto agli occhi di tutti come il candidato dell'apparato, e quel corpaccione di cui magistralmente parlava Paolo Cosseddu di sicuro si affiderà allo sfidante di Renzi ( a meno che non sia Rosi Bindi).

Finirà che lo sfidante di Renzi vincerà le primarie, apriti cielo! 
"La vecchia sinistra ancora una volta non ha scelto il cambiamento"  "Con questi militanti non vinceremo mai" "Comunisti" "Se ci fosse stato Renzi vi avrei votato, ora voto Belzebu" ecc. ecc. ecc....

Questa situazione porterebbe ad un'implosione del Pd.

Il partito a mio avviso, può cambiare solo col congresso, cioè quando una proposta di novità sarà masticata ed accettata, quando qualunque fosse l'esito, quello sarebbe l'esito anche per il corpaccione, per questo dico  novembre è l'isola del tesoro, "Vi sembrerò nostalgico".

La personalità politica che meglio può coniugare, in continuità con le radici di tutti, l'esigenza di rinnovamento è, a mio avviso, Giuseppe Civati.

vale un pò sempre...

"Nei momenti difficili, c'è sempre nel mio subconscio qualcosa a cui mi appello, e questo è il motivo per cui la Juventus ha vinto anche oggi."

sabato 2 marzo 2013

li mejo grilli pe fa cri cri...

Con la morte di trovajoli mi viene in mente questo verso nell'auspicio di un governo pd-m5s : "MANNA LI MEJO GRILLI PE FA CRI CRI"